h1

Giovedì 21 ore 17 – Palazzo Tursi, Salone di Rappresentanza – Nuove città, Nuovi cittadini

ottobre 18, 2010
FRANCOFORTE, la prima città a consegnare il “Premio per l’Integrazione”, confronta con GENOVA le sue esperienze di immigrazione e integrazione

nel corso del convegno “NUOVE CITTÀ, NUOVI CITTADINI”

Giovedì 21 ottobre 2010, ore 17

Palazzo Tursi, Salone di Rappresentanza, Via Garibaldi 9

Pochi giorni fa è stato attribuito in Germania il “Premio per l’Integrazione”, e quale città poteva istituirlo se non Francoforte, la più internazionale tra le città tedesche? Oggi circa un quarto dei suoi abitanti ha cittadinanza straniera e circa il 40% dei suoi cittadini ha una storia d’immigrazione.

 

Nel 1989 l’amministrazione comunale della città ha così creato l’Ufficio per gli Affari Multiculturali (AMKA), un ente unico nel suo genere, che con i suoi servizi accompagna gli immigrati dal momento del loro arrivo in città, favorisce la loro integrazione e promuove la convivenza tra i diversi gruppi etnici della popolazione. L’AMKA assiste gli immigrati sul lavoro, nel quartiere di residenza e nelle scuole interagendo con le realtà pubbliche e private presenti sul territorio, dà vita a iniziative per l’integrazione professionale e linguistica, offre consulenza giuridica e mediazione in situazioni di conflitto con le autorità e con la polizia, interviene in casi di discriminazione, promuove progetti multiculturali e svolge azione di monitoraggio e di ricerca sui fenomeni migratori.

 

L’incontro “Nuove Città, nuovi Cittadini”, organizzato dal Goethe Institut Genua, dal Centro Studi Medì. Migrazioni nel Mediterraneo e dal Comune di Genova, si propone di presentare il “Modello Francoforte”, alla cui concezione si sono ispirate molte istituzioni in altre città in Germania e all’estero. L’esperienza di Francoforte sarà messa a confronto con quella di Genova, di Reggio Emilia e di Torino, città facenti parte della Rete delle Città Interculturali da poco nata in Italia.

 

All’incontro, coordinato da Roberta Canu, Direttore del Goethe Institut Genua, parteciperanno Helga Nagel, Direttore dell’Ufficio Affari Multiculturali di Francoforte, Maurizio Ambrosini, Direttore scientifico del Centro Studi Medì e docente dell’Università degli Studi di Milano, Andrea Ranieri, Assessore ai Saperi e all’Innovazione del Comune di Genova, Roberta Papi, Assessore alle Politiche Sociali e dell’Immigrazione del Comune di Genova, Franco Corradini, Assessore alla Coesione e Sicurezza Sociale del Comune di Reggio Emilia e Ilda Curti, Assessore alle Politiche dell’Integrazione del Comune di Torino.

 

Per informazioni:

Goethe-Institut Genua, Dott.ssa Roberta Canu, tel 010 574501

Centro Studi Medì, Dott. Andrea Torre, tel. 010 2514371


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: