Posts Tagged ‘FOTOGRAFIA’

h1

SAVE THE CLIMATE – OPEN CALL 2013

marzo 25, 2013

Per il secondo anno il Gruppo locale Genova di Greenpeace propone un evento rivolto all’intera cittadinanza.

“SAVE THE CLIMATE – OPEN CALL 2013”

Non è un concorso fotografico, ma uno strumento di comunicazione e informazioni. Nessuna valutazione tecnica, nessuna pretesa artistica: solo mobilitazione delle coscienze, un’azione che ispiri altre azioni.

Il bando fotografico è aperto a tutti i cittadini.  L’iscrizione è completamente gratuita,  le foto (per un massimo di tre per partecipante) dovranno essere inviate entro il 7 aprile.

Link per scaricare il bando completo:
https://docs.google.com/file/d/0B6Cb…it?usp=sharing

per altre informazioni:

gl.genova.it@greenpeace.org

http://www.facebook.com/pages/Greenpeace-Gruppo-Locale-Genova/152388314863120

adv_greenpeace_colonna

 

 

Annunci
h1

Lisetta Carmi: Un’anima in cammino

novembre 2, 2011

Venerdì 4 novembre 20.30 Teatro della Tosse, Sala Aldo Trionfo  proiezione di  “Lisetta Carmi- Un’anima in cammino” di Daniele Segre.

Lisetta Carmi una delle piu’ importanti fotografe viventi, oggi 87enne, negli anni ’60  immortalò su pellicola il lato artistico e poetico dei transessuali, restituendogli dignità e rispetto in un periodo in cui venivano visti come degli emarginati.

Anche Lisetta, come De Andrè, ha visto la parte umana del ghetto, la sofferenza e le emozioni dietro all’immagine sfrontata che i travestiti della zona di via del Campo e piazza Fossatello esibivano. E ne ha fatto un’arte, fermando su carta lucida i volti e gli sguardi, riscoprendo la gioia di essere donna a prescindere dal genere e dal sesso. In un’intervista dirà: ” In 6 anni di vita insieme li ho sempre protetti, stimati, ho vissuto la loro sofferenza, l’emarginazione, le violenze, gli arresti. Ma grazie a loro, ho capito me e ho riscoperto la gioia di essere donna in un periodo in cui mi ribellavo al ruolo che la società ci aveva assegnato”. Ancora oggi le sue foto fanno scalpore.

Daniele Segre è docente di regia al Centro Sperimentale di Cinematografia-Scuola Nazionale di Cinema di Roma e all’Università di Pisa. E’ autore di “cinema della realtà”, di film di finzione e di spettacoli teatrali. Le sue opere sono spesso trasmesse dalle reti pubbliche e da molti anni presentate alla Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia e in diversi festival nazionali e internazionali.
Fonda nel 1981 la società di produzione “I Cammelli” e nel 1989 l’omonima “Scuola video di documentazione sociale”. Fra i suoi film documentari, quelli sui minatori del Sulcis (“Dinamite”, 1994), sui sieropositivi e malati di AIDS (“Come prima, più di prima, t’amerò”, 1995), sull’affettività nei giovani colpiti da sindrome di Down (“A proposito di sentimenti”, 1999), sulla chiusura di una fabbrica in Sardegna (“Asuba de su serbatoiu”, 2001) e sui problemi dei malati di Alzheimer e delle loro famiglie (“Tempo vero”, 2001).
Nel 2010 realizza tre film documentari: il ritratto della fotografa genovese Lisetta Carmi (“Lisetta Carmi, un’anima in cammino”), quello dell’editore pisano Luciano Lischi (“Luciano Lischi, editore” p) e quello del critico cinematografico Morando Morandini (“Je m’appelle Morando. Alfabeto Morandini”).

Lisetta Carmi sarà il filo conduttore dei tre eventi dell’ iniziativa “A forza di essere vento” un omaggio a Fabrizio De Andrè da parte della Comunità di San Benedetto al porto di Don Andrea Gallo, che nelle sere successive prevede:

SABATO 5 NOVEMBRE alle ore 17.00 presso la Casa di quartiere Ghettup in vico Croce Bianca 11r,  dove opera la Comunità San Benedetto al Porto con progetti di animazione sociale per riqualificare il territorio, Don Andrea Gallo ed alcune delle transessuali che Lisetta Carmi fotografo’ accoglieranno la fotografa, insieme all’associazione transgender sex worker “Princesa“.

DOMENICA 6 NOVEMBRE al Teatro Modena, in un clima crescente di emozioni, con la partecipazione del Coro “Le Colone” diretto dal maestro Giuseppe Tirelli per la regia di Claudio de Maglio: musiche e letture per coro e orchestra sui temi di Faber. Presenterà la serata Claudio Agostoni di Radio Popolare Network insieme a Don Andrea Gallo e a Don Luigi di Piazza.

h1

I fotografi di Liberodiscrivere® in mostra

maggio 6, 2010

A PALAZZO ROSSO I FOTOGRAFI DI LIBERODISCRIVERE® IN MOSTRA
IN OCCASIONE DEL DECENNALE DELLA CASA EDITRICE
NELL’AMBITO DI GENOVAFOTOGRAFIA

Auditorium dei Musei di Strada Muova – Palazzo Rosso

Venerdì 7 maggio inaugurazione della mostra

Da Sabato 8 Maggio a Domenica 6 Giugno a Genova, presso l’Auditorium dei Musei di Strada Nuova – Palazzo Rosso, Via Garibaldi 18, in occasione del suo decennale, la casa editrice Liberodiscrivere® promuove la Mostra “I fotografi di Liberodiscrivere® 2000/2010”.

La Mostra si inserisce nel ciclo di iniziative di GenovaFotografia, e nasce dalla collaborazione di Liberodiscrivere con i Musei del Comune di Genova e con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura.

L’inaugurazione avverrà Venerdi 7 Maggio alle ore 18,00, alla presenza del Presidente della Fondazione Palazzo Ducale Luca Borzani, di Elisabetta Papone, direttrice di GenovaFotografia e dell’ editore e curatore della mostra Architetto Antonello Cassan.

I fotografi: Marco Adorno, Gianpiero Corbellini, Cristina Corti, Guido De Marchi, Arianna De Micheli, Gianluca Destro, Luisa Ferrari, Giovanni Filocamo, Luca Franzi, Giuseppe Gilardi, Elisabetta Goggi, Maurizio Gregorini, Anna Gugliandolo, Italian Beef Studio, Diana Lapin, Sabrina Losso, Rinaldo Luccardini, Giordano Mandelli, Santino Mongiardino, Virginia Monteverde, Max Peef, Susanna Perachino, Bruna Scalamera, Margherita Marchese Scelzi.

Ingresso libero da martedì a venerdì 9.00/19.00 – sabato e domenica 10.00/19.00

h1

Ragazze di fabbrica

marzo 16, 2010

Voci e volti di donne, un secolo di lavoro femminile nel ponente genovese, che prevede una esposizione di fotografie del secolo scorso sulle vicende delle donne nelle fabbriche genovesi, sull’organizzazione delle lotte sindacali femminili e i seminari delle 150 ore delle donne all’Università; la presentazione di alcuni libri e documentari recenti su questi temi; un gioco dell’oca gigante che ripercorre le leggi concernenti le donne dal 1945 in poi;
un suggestivo laboratorio teatrale sul vissuto di alcune “ragazze di
fabbrica”. Il gruppo di donne che ha lavorato per costruire questo
evento è formato da alcune protagoniste di queste vicende.


Palazzo Ducale – Sottoporticato
24 marzo – 22 aprile 2010
Orario di apertura della Mostra: dalle 15 alle 20

h1

Mostra fotografica Elio Luxardo

marzo 1, 2010

220 fotografie vintage in bianconero tra cui numerosi scatti di indimenticabili protagonisti del cinema italiano. Nato in Brasile ed emigrato in Italia, Luxardo (1908-1969) inizia la carriera come regista e si dedica presto alla fotografia di scena. Conosciuto soprattutto per i suoi ritratti delle star del cinema italiano, tra 1930 e 1950, ma anche straordinario fotografo pubblicitario, di moda, di interni, Luxardo, antesignano di Robert Mapplethorpe e parallelo al più famoso Cecil Beaton, dedica grande attenzione al dettaglio della figura e del corpo umano.

La mostra rimarrà aperta al pubblico con ingresso libero  fino al 28 marzo da martedì a venerdì (9 – 19) e sabato e domenica (10 – 19).

Orario: martedì – venerdì 9/19 – sabato e domenica 10/19 – chiuso il lunedì.

h1

Svicolando

giugno 5, 2009

Foto Sparse tra i vicoli di Genova
di Claudio Carta Colombo
Mostra fotografica
presso la Libreria Books in the Casba – via di Pré 137 – 139 r
Inaugurazione: 6 giugno 2009, ore 17
svicolando

h1

fino al 18/05/09 – ROM ROM viaggio nei mondi rom

maggio 11, 2009

Mostra fotografica  ROM? ROM! VIAGGIO NEI MONDI ROM

L’altro punto di vista

Visioni dal mondo Rom Fotografie di: Giorgio de Finis, Max Intrisano, Luana Monte, Alessandro Pangallo, Michele Palazzi

Inaugurazione Lunedì 27 aprile 2009, ore 10.00 presso gli spazi espositivi del Centro Polivalente Sivori in Salita santa caterina 12 r

Quando si affronta il tema dei Rom, anche le persone piu’ sensibili tendono inevitabilmente a ripiegarsi su loro stesse e ad accettare acriticamente i luoghi comuni, quasi sempre negativi, che da sempre accompagnano questo popolo. La mostra fotografica che in questa sede proponiamo, con immagini scattate a Milano, Roma, Siviglia e Genova vuole essere quindi anche un tentativo di esplorare sia pur minimamente (vista l’ampiezza dell’argomento) un mondo – appunto quello dei Rom – così complesso e sfaccettato. Per l’occasione sono state distribuite a molti bambini dei campi genovesi delle macchine fotografiche usa e getta, con le quali essi hanno potuto scattare liberamente fotografie di momenti e/o situazioni, dal loro punto di vista, particolarmente importanti e significativi. Una prospettiva di analisi quindi tutta interna alla loro sensibilita’ e un ulteriore modo per tentare di alzare un velo su una realta’ misconosciuta e molto spesso fraintesa per gli stereotipi che da sempre la circonda.

La mostra sarà visitabile dal 27 aprile al 18 maggio 2009

Aperta tutti i giorni dalle 15.30 alle 20 ingresso libero.

all’inaugurazione interverranno gli autori delle fotografie ed i portavocedi delle comunita’ khorakhane’ e sinti di Genova

introduzione: Giorgio Devoto (Assessore alla Cultura della Provincia di Genova)

A seguire: proiezione del cortometraggio Savorengo Ker di Fabrizio Boni e del documentario Porrajmos, di Paolo Poce e Francesco Scarpelli.

romrom09@libero.it