Archive for the ‘CONVEGNI’ Category

h1

La città che vogliamo

maggio 24, 2012

SABATO 26 MAGGIO

SALA 1

Ore 10,00-12,00. A cura di Legambiente Liguria, Fiab, Genova Car Sharing
UNA CITTÀ CHE CAMBIA: la moderazione della velocità come elemento di politica ambientale verso una mobilità sostenibile.
Moderare la velocità dei mezzi che costituiscono il traffico in una città rappresenta una azione di ecologia urbana. Abbassare la velocità delle auto e delle moto permette la convivenza tra diversi sistemi di trasporto, i pedoni, le biciclette. Diminuiscono gli incidenti, le emissioni inquinanti (comprese quelle acustiche) il traffico stesso, consentendo un recupero urbano degli spazi pubblici. Una azione “smart” concreto esempio di politica ambientale verso una mobilità sostenibile.
Intervengono: S. Grammatico e A. Fiorillo (Legambiente), G. Ceccarelli (Fiab), M. Silvestri (Genova Car Sharing)

Ore 12,00-13,30. AUTOCOSTRUZIONE DI STAND IN BAMBOO. A cura di Terra! Onlus
La pianta di bambù è forte, flessibile e bella. Nel corso del laboratorio impareremo a costruire alcuni oggetti di uso quotidiano, partendo dal taglio e dall’assemblaggio del bamboo.
Intervengono: S. Cama (Terra! Onlus), S. Guazzotti (Terra! Onlus), M. Gambino (Terra! Onlus), e A. Riolfi, Gruppo informale.

Ore 14,00-15,30. CITTADINANZA ENERGETICA. OVVERO COME I CITTADINI POSSONO DIVENTARE PROTAGONISTI DELLE SCELTE ENERGETICHE. A cura di ReteEnergie
Ogni cittadino può diventare protagonista del consumo energetico del nostro territorio. La Cooperativa Retenergie è nata per aggregare singoli cittadini con l’obiettivo di diventare produttori e consumatori di energia proveniente al 100% da fonte rinnovabile. Tramite l’azionariato collettivo raccoglie capitale per la realizzazione di impianti di produzione di energia elettrica (fotovoltaici su edifici e idroelettrici di piccola taglia) che rifornisca i soci e ripaghi l’investimento iniziale. Allo stato attuale Retenergie ha già realizzato 5 impianti fotovoltaici per una potenza complessiva di 170 kWp e un altro è in via di realizzazione.
Intervengono: E. Cavalleri (ReteEnergie) e V. Mingarelli (ReteEnergie)

Ore 15,30-17,00. A cura di Saponificio Gianasso e FAIR
STORIE PERCORRIBILI DI RICONVERSIONE ENERGETICA DELLE IMPRESE
L’energia sarà, come altri settori vitali per la società, al centro delle agende politiche dei prossimi anni. Energia significa sovranità nazionale, capacità tecnologica, ma anche intreccio tra modello economico e l’intero pianeta: se l’energia è la linfa vitale per le società umane, la sua produzione, distribuzione e utilizzo possono portare a conseguenze diverse. Produzione energetica insostenibile vuol dire combustibili fossili, cambiamento climatico, inquinamento, impatto pesante su ecosistemi e comunità umane. E’ venuto il momento di sostenere un consumo responsabile dell’energia perchè anche a partire dai nostri comportamenti, come singoli e come imprese, possiamo contribuire a una reale transizione ecologica dell’economia. Un tema ancor più pregnante oggi, a poche settimane da Rio+20, il Vertice Onu su ambiente e sviluppo che si terrà a Rio de Janeiro dal 20 al 22 giugno.
Intervengono: P. Bassetti (Saponificio Gianasso), A. Podestà (fisico, esperto temi energetici), A. Zoratti (Fair)

SALA 2

Ore 10,00-11,30. ENERGIA BENE COMUNE! Il piano Energetico del Comune di Genova (SEAP). A cura di MDF Genova
Il 10 febbraio 2009 il Consiglio Comunale ha approvato, l’adesione del Comune di Genova al Patto dei Sindaci in tema di energia e cambiamento climatico, finalizzato alla riduzione del 20% dei consumi energetici, alla produzione del 20% dell’ energia da fonti rinnovabili, alla riduzione del 20% delle emissioni di CO2. Nel 2010 ha approvato il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, che definisce in che modo l’Amministrazione comunale intende raggiungere entro il 2020 gli obiettivi del Patto dei Sindaci.
Nel seminario si illustrano il Patto e il documento attuativo.
Intervengono: M. Fabianelli (Amm. delegato ARE Agenzia Regionale per l’ Energia della Liguria); M.Merello (Resp. Sett. Energia Comune di Genova)

Ore 11,30-13,30. LA MIA CASA A BASSO CONSUMO. Come risparmiare energia e vivere felici in un appartamento di città o in una casa di nuova realizzazione. A cura di MDF Genova
Se riuscissimo ad adeguare le nostre case alle norme vigenti per il risparmio energetico, potremmo ridurre di tre quarti la “bolletta energetica” nazionale, spostando sull’ occupazione locale centinaia di milioni di euro. Perché le nostre case consumano tanta energia e spesso siamo comunque al freddo? Cosa posso io fare in casa mia? Cos’è un “capotto termico”? A cosa servono le valvole termostatiche? E i contabilizzatori di calore?
Intervengono: A. Ariccio (architetto, coord. MDFGe), G. Mallarino (architetto, pres. di Federabitazione Liguria), G. Pilati (ingegnere esperto di cogenerazione)

Ore 14,30-17,00. IL LAVORO CHE (NON) C’E’. Storie di inventiva di successo: l’orto Eutorto degli ex lavoratori dell’Eutelia e il progetto di sartoria collettiva che riassembla vestiti usati di Re(d) Cycle. A cura di Terra! Onlus
Storie di ordinaria disoccupazione trasformate in esperienze felici di auto-imprenditoria. A Roma un gruppo di disoccupati si organizza per gestire orti urbani e produrre una linea di abbigliamento interamente ricavata dal riassemblaggio di abiti usati e gettati
Intervengono: F. Ciconte (Terra! Onlus), G. Salvatori (Orto Eutorto), S. Orlandi Posti (Re(d)Cycle)

SALA 3

Ore 10,00-11,00 UN’ALTRA IDEA DI TURISMO. L’associazione Jonas di Montaretto. A cura di Ass. Jonas
Interviene: K. Boccassi (Ass. Jonas)

Ore 11,00-13,30. IL BUON LAVORO. Condizioni e competenze necessarie per affrontare la società del rischio, sviluppare una nuova categoria di imprenditori e lavoratori e non lasciarci le penne. A cura di FAIR e ARCI Genova
Lasciare professioni che ci rendono infelici e insicuri, o riconvertire la propria attività produttiva, sembra un’impresa titanica. La transizione verso una nuova economia poggia sulla possibilità di attivare risorse dentro e fuori di noi per costruire nuove ipotesi lavorative buone e utili.
Ne discutiamo a partire dalle storie di chi lo ha fatto -nel campo dell’industria tessile e della somministrazione (bar)- per esplorare paure, opportunità e condizioni necessarie a reinventare la vita lavorativa nella città che vogliamo.
Intervengono: G. Bruzzese (MadeinNo), G. Gacci (Studio APS), S. Kovac (ARCI Genova), D. Lucchetti (FAIR).

Ore 14,30-17,00. L’AGRICOLTURA COME STRUMENTO DI TUTELA E DI PROMOZIONE DEL TERRITORIO. A cura di AIAB LIGURIA e ASCI
L’agricoltura, in particolare quella biologica e di piccola scala, non è solo fonte vitale dell’economia, di lavoro e sviluppo ma rappresenta uno strumento cruciale di tutela del territorio e del paesaggio. Tiene puliti terreni, boschi e greti, garantisce la coesione dei terreni e quindi, alla fine, è strumento di tutela delle città contro alluvioni, frane, incendi…
Intervengono: A. Bignone (Salviamo il paesaggio ), V. Chiesa (op. turistica), D. Moreno (Univ di Ge), R. Pisani (ASCI), N. Rollando (agricoltore di Vernazza), A. Triantafyllidis (Aiab)

GIARDINO

11,00-12,30. LABORATORIO CREATIVO PER BAMBINI. UNA CITTÀ DA RE-INVENTARE. Costruiamo una città con gli alberi nelle case! A cura di ARCI Genova
L’artista e architetto Undertwasser metteva gli alberi nelle case.. Noi costruiremo un grande scenario per la nuova città città che vogliamo. L’installazione sarà collocata come scenario del convegno finale della domenica pomeriggio.
Conduce: E. Civardi (ARCI Genova)

Ore 14,00-17,00. OMBRELLI ROTTI SAPPIAMO RICICLAR. Laboratorio di riuso creativo di ombrelli e scampoli di tessuto. A cura di Circolo ARCI Zenzero e MDF

Ore 15,00-16,30 e 17,30-19,00. LABORATORIO CREATIVO PER BAMBINI. UNA CITTÀ DA RE-INVENTARE. Costruiamo una città con gli alberi nelle case! A cura di ARCI Genova
L’artista e architetto Undertwasser metteva gli alberi nelle case.. Noi costruiremo un grande scenario per la nuova città città che vogliamo. L’installazione sarà collocata come scenario del convegno finale della domenica pomeriggio.
Conduce: E. Civardi (ARCI Genova)

Ore 15,30. CICLOABITUDINI. Le buone pratiche cicliche in città. A cura di Ecobike Courier, Bike Messengers, Anemu in Bici a Zena, BiciPieghevoli a Zena, Bici al Pesto, Cicloriparo
Intervengono: I. Azzaro, F. Armellino, G. Fontana, R. Camera, A. Casalino

Presso stand Critical Wine. Ore 19,30. DEGUSTAZIONE VINI BIO. A cura di Critical Wine

Sala grande
Sala grande 1° piano. Ore 17,00. Convegno. LA VITA OLTRE IL CEMENTO. Dai diamanti non nasce niente…
Una nuova idea di sviluppo in grado di vincere la sfida della sostenibilità per le generazioni presenti e future ha bisogno di essere immaginata ponendo al centro la salvaguardia dei beni comuni, dell’ambiente e del lavoro. Immaginare la vita oltre il cemento significa porre le basi per la progettazione di spazi urbani e sociali resilienti e capaci di futuro.
Intervengono: A. Fiorillo (giornalista, scrittore, ideatore Ecosistema Urbano), M. Landini (Segretario generale Fiom/Cgil), M. Gianni (presidente e direttrice artistica Zoè /Transition Town Italia), G. Ricoveri (Rete di ecologia politica), R. Mazza (psicologo, Università di Pisa), N. Dalla Chiesa (sociologo), L. Mangoni (architetto/Elio e le Storie Tese). Interviste: M. Ardemagni (gornalista e conduttore di Caterpillar, Radio-Rai) e F. Sansa (giornalista Il Fatto)

EVENTI
Scalone villa. Ore 20,30. VESTIRE CRITICO. Sfilata del progetto di sartoria collettiva Re(d)Cycle, ispirato al brand collettivo Serpica Naro

Palco. 21,30. CONCERTO BANDA ELASTICA PELLIZZA che presenta il nuovo disco: Oggi no

DOMENICA 27 MAGGIO

SALA 1
Ore 11,00-13,30 FATTI IL TUO GRUPPO DI ACQUISTO SOLIDALE! Laboratorio formativo per aspiranti gasisti
Un laboratorio con una piccola simulazione per condividere le esperienze, le aspettative e i suggerimenti più utili per prendere coraggio e avviare un Gas
A cura di GASaGenova

Ore 14,30-17. FINANZA ETICA: LA SFIDA DI UN’ALTRA FINANZA NELL’ERA DELLA CRISI DEL CREDITO E DEL FALLIMENTO DELLE IMPRESE. A cura di GIT Banca Etica Genova e La Spezia
Le imprese sono strozzate dal credito, gli imprenditori si tolgono la vita in preda alla depressione e alla vergogna; tutti parlano di investire in sviluppo ma non è chiaro con quali risorse. Come dare possibilità e speranza a un’economia diversa, a produrre posti di lavoro più giusti e rispettosi delle persone, se manca il credito che consenta di avviare (o mantenere) un’attività?
Intervengono: T. Bonora (Banca Etica), F. Martone (fondatore della Campagna per la riforma della Banca Mondiale ed ex-senatore della Repubblica)

SALA 2
Ore 11,00-12,30. IL FAIDATE della COSMESI NATURALE. A cura di FAIR
Il faidate per imparare a farsi i cosmetici che usiamo quotidianamente e che fanno bene alla nostra pelle. Si parlerà delle basi vegetali: oli erbe cereali argille semi burro di karitè… Impareremo a conoscere le caratteristiche di ciascuno e a fare un oleolito -che è la “crema più semplice”- e una crema con burro di karitè (meno semplice). Conosceremo alcuni principi attivi adatti ai dolori o alla caduta dei capelli, cosa è adatto a una psoriasi o ai geloni, come ci si comporta con la pelle secca, come si tratta quella grassa….
Conduce: Maria De Luca (Daymons)

Ore 15,30-17,00. ACQUA PUBBLICA: A CHE PUNTO SIAMO? A cura di: Comitato per l’Acqua Pubblica Genova
Il referendum ha sancito l’impossibilità di privatizzare l’erogazione del servizio idrico e l’illegittimità della “giusta remunerazione del capitale investito”. Ma che cosa è successo davvero?
Intervengono: S. Parodi e A. D’Alessandro (Comitato per l’Acqua Pubblica Genova)

SALA 3

Ore 15,30-17,00. RIFIUTI ZERO. Un percorso di responsabilità condivise verso l’Altreconomia. A cura di Ass. Amici del Chiaravagna
Il percorso verso Rifiuti Zero propone una rivoluzione culturale che ridimensiona il discorso sui “problemi tecnici” della riduzione dei rifiuti e mette al centro la formazione, la responsabilizzazione di ogni soggetto e il controllo diffuso.
Interviene: E. Pignone (Ass. Amici del Chiaravagna)

Palchetto
Ore 11,30-13,30. FARE MUSICA COLLETTIVA. L’esperienza di produzione collettiva degli Ex-Otago. A cura di: Ex-Otago
La storia di produzione attraverso azionariato popolare di un gruppo musicale, che ha consentito a un gruppo emergente di bypassare le etichette discografiche, esprimersi liberamente, organizzare un tour di successo e mandare esaurito il disco in pochi mesi!
Interviene: M. Carucci (Ex-Otago)

Ore 16,30. TEATRO BIMBI. NONNO LOMBRICO RE DELL’ORTO. A cura di Terra! Onlus
Nonno lombrico fa le valigie e lascia il suo orto dove viveva da diversi anni. Vuole andare a vivere in una compostiera. Colpa di un signore vestito di grigio, uno spray puzzolente che faceva diventare i pomodori grandi ma senza sapore. Il nipote, un giovane lombrico di Sampiardarena racconta a nonno lombrico di un orto dal nome strano,un orto sinergico lo chiama lui…
In scena: C. Curato (Terra! Onlus)

Giardino

Spazio bici. Dalle ore 15,00. CICLORIPARO. Impara a ripararti la tua bici o ad assemblarne una. A cura di
Cicloriparo Belleville

Mercato contadino. Ore 11,00-12,00. LABORATORIO DI DEGUSTAZIONE DI MIELI BIO. A cura di Apicultura Consiglieri
Conduce: M. Consiglieri.

Mercato contadino. Ore 12,00-13,30. LABORATORIO DI PREPARAZIONE CASALINGA DELLO SCIROPPO DI ROSE. A cura di Agriturismo La Sereta
Conducono: B. e R. Pisani (La Sereta)

Stand Critical Wine. Ore 12,00. DEGUSTAZIONE VINI BIO. A cura di Critical Wine

Ore 14,30. INCONTRARE LA NATURA PER RITROVARE SE STESSI E LA SALUTE. A cura di MDF e IDEM
Il laboratorio comprende l’insegnamento di alcune tecniche di respirazione, di camminata consapevole nel verde, di contatto benefico con gli alberi e il terreno, la nuova tecnica di Earthing per combattere i radicali liberi, la conoscenza e l’importanza dei frutti di bosco e delle verdure spontanee.
Conduce: E. Parisi (MDF)

Ore 14,30-16,00. SEMI AUTOPRODOTTI. Pomodori, zucche, melanzane e fagioli sono alcuni dei semi che impareremo a autoprodurci per il nostro orto in terra o sul balcone. A cura di ASCI
Autoprodurre i semi è fondamentale se vogliamo restituire alla Natura quello che con cura ci dona costantemente. Pomodori, zucche, melanzane e fagioli sono solo alcuni dei semi che impareremo a autoprodurre per il nostro orto in terra o sul balcone
Conduce: A. Piscitelli (ASCI Liguria)

Ore 14,30-17,00. COSTRUZIONE DI PICCOLI OGGETTI IN BAMBOO, RISORSA NATURALE DEL NOSTRO TERRITORIO. A cura di Terra! onlus
La pianta di bambù è forte, flessibile e bella. Nel corso del laboratorio impareremo a costruire alcuni oggetti di uso quotidiano, partendo dal taglio e dall’assemblaggio del bamboo.
Conduce: M. Gambino (Terra! Onlus)

Ore 15,30-17,00. PIANTE CHE CURANO PIANTE: guida alla preparazione di macerati e fertilizzanti naturali. A cura di Terra! onlus
Ortica, equiseto, tanaceto e consolida sono alleati di orti e alberi da frutta! I macerati sono preparati di piante spontanee e, se adeguatamente preparati, possono essere utilizzati per prevenire agli attacchi parassitari delle piante.
Conduce: F. Bottero (Terra! Onlus)

Sala grande
Ore 17.00
1° piano.
LA CITTÀ CHE VOGLIAMO – Le grandi utili opere
La domenica 27 maggio organizziamo un evento intitolato La città che vogliamo – le grandi utili opere, chiamando a confronto le istituzioni locali – Regione e Comune – sulla Genova del futuro che vogliamo immaginare come un cantiere in trasformazione verso un città dei beni comuni per il bene comune.
In un territorio fragile e iper-sfruttato come la Liguria, non è più procrastinabile la necessità di pianificare e attuare politiche urbanistiche al servizio delle persone e non delle merci, oltre a piani di sviluppo economico capaci di premiare e favorire imprese che creano lavoro sul territorio dando spazio ai giovani, alle donne, valorizzando filiere ad alto valore sociale e ambientale. Una Genova intelligente e rivolta al futuro deve ripartire dalle sue ricchezze e fragilità per emanciparsi definitivamente da un’economia basata prevalentemente su un approccio industrialista classico schiavo dei combustibili fossili e del cemento. Una Genova intelligente può essere una promessa di futuro se sarà capace di investire in quelle “grandi utili” opere necessarie a riqualificare il territorio, metterlo in sicurezza e bonificarlo, orientarlo alla bellezza e alla felicità delle comunità che lo abitano, generando prodotti e servizi innovativi, locali, verdi e solidali, buon lavoro, passione civile, desiderio di restare. Una stagione di grandi piccole opere per porre le basi per la progettazione di spazi urbani resilienti e capaci di futuro.

Intervengono:
Claudio Burlando – Presidente Regione Liguria*
Marco Doria – Sindaco di Genova
Stefano Bartolini – economia politica Università di Siena
Mario Zambrini – Ambiente Italia

* in attesa di conferma
Intervistano – Deborah Lucchetti (presidente Fair/IF) e Santo Grammatico(presidente Legambiente/IF)

 http://istruzioniperilfuturo.org/2012/05/09/programma-villa-bombrini/
Annunci
h1

Seminario sull’ecostenibilità della spazzatura

gennaio 17, 2011
Raccolta differenziata e Museo della Rumenta
Seminario sull’ecostenibilità della spazzatura

Martedì 18 gennaio dalle ore 9 alle 13, nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, si svolgerà il seminario “I rifiuti verso la sostenibilità della loro gestione: partire dalla prevenzione a Genova, centro del progetto europeo Museo della Rumenta”

Immagine del post di blog

Il programma del seminario.

Ore 9. Saluti del sindaco Marta Vincenzi

Ore 9,15. Le priorità assegnate dall’amministrazione ai progetti:Programma Comunale per la Prevenzione dei Rifiuti e Museo della Rumenta.
Intervengono gli assessori Pinuccia Montanari, Andrea Ranieri e Carlo Senesi.

Ore 10. Presentazione degli esiti dei laboratori del percorso di formazione: La valutazione dell’esperienza e delle ricchezze e criticità del percorso.
Laboratorio n. 1      Museo della rumenta
n. 2      Uffici
n. 3      Sagre feste fiere
n. 4      Filiera del riutilizzo
n. 5      Compostaggio domestico

Ore 11.30. Coffee Break

Ore 11,45. Interventi di: – AMIU
– Terzo settore (fondazione Auxilium, Coop Emmaus)
– Italia Nostra
– strutture comunali coinvolte

Ore 12,30Il percorso di formazione intervento come strumento di gestione dei progetti comunali
Relatori: Mario Santi (esperto in prevenzione dei rifiuti, ideatore Museo della Rumenta), Irene Ivoi (esperta in prevenzione dei rifiuti), Sarina Liga (direttore Organizzazione Sviluppo Risorse Umane e Strumentali)

Modererà gli interventi Mario Bottaro, direttore di Liguria Business Journal

 

h1

Cibo e Diritti

dicembre 10, 2010

h1

appuntamenti a belleville: degustazione, Terra! e dj set

novembre 8, 2010
Una settimana tra corsi, appuntamenti e feste. La prima parte della settimana scorre tra coro, teatro e massaggi. Il week end, invece, è tutto un lungo dj set. Ma il giovedi è da leccarsi i baffi: sei prodotti da degustare e il primo appuntamento con Terra!Onlus

RIASSUNTO:

  • LUNEDI 8: Canti del Lavoro e della resistenza. Dalle h. 20.30
  • MARTEDI 9: Siamo aperti dalle 19.00. Corso di teatro dalle h. 20.30
  • MERCOLEDI 10: Siamo aperti dalle 19.00. Massaggi Thai dalle 18.30. Su prenotazione.
  • GIOVEDI 11: Degustazione prodotti, dalle 19.30. Terra! Onlus presenta le iniziative dell’anno, dalle 21.00.
  • VENERDI 12: Siamo aperti dalle 19.00. Dj set dalle 21.45
  • SABATO 13:  Siamo aperti dalle 19.00. Dj set dalle 21.30

 

 

NEL DETTAGLIO:

  • LUNEDI 8: Continuano gli appuntamenti del coro, dopo la pausa del 1 novembre.  E io non ho il coraggio di dire che non sono riuscita a studiare la parte, in queste due settimane 🙂 Volete venire a provare? Siete assolutamente ancora in tempo!

 

  • MARTEDI 9: Anche il corso di teatro va avanti. Emanuela Pilotti e il suo gruppo di lavoro si vede alle 20.30.

 

  • MERCOLEDI 10: Un’anticipazione sui mercoledi: dal 1 Dicembre si svolgerà al Belleville il corso di danze greche (venite al circolo ad informarvi!). Nel frattempo Silvia continua a proporre i suoi massaggi thai: un’antica tradizione riproposta al circolo. Vi aspetta, su prenotazione (melloni.silvia@gmail.com), dalle 18.30. Il primo massaggio è gratuito.

 

  • GIOVEDI 11: Ditelo che non vedevate l’ora che iniziassimo le serate degustazioni+ Terra! Oggi vi aspettiamo dalle 19.30 per una degustazione speciale dei nostri prodotti: in una serata sola, sei prodotti, sei produttori, sei storie e un piccolo campionario delle novità del Belleville :
    • La birra la beviamo di solito come aperitivo, con la pizza o magari con la carne. Ma che ne pensereste di una birra al miele col formaggio? Assaggio di pecorini bio di Pienza al latte crudo con un bicchiere di birra al miele di marruca del birrificio Amiata:  5 euri
    • Maiali liberi e bio, prosciutto crudo e coppa di Borgotaro (pr) da maiali bradi con il Vino di Marco Capitoni a base di Sangiovese, che arriva a noi dopo due anni di Barrique.  Assaggio piu bicchiere:  5 euri
    • Maltus Faber non ci é nuovo, infatti è in lista al belleville già dall’anno scorso. Ma la birra col dolce l’avete mai provata? Soufflè al cioccolato più un bicchiere di Maltus faber Imperial: 5 euri

    Ma siccome vi vogliamo bene se le prendete tutte e tre, 5+5+5 fa 12 euri. E siccome vi vogliamo ancora più bene, dalle 21.00 vi aspetta Terra Onlus per la presentazione di tutte le attività dell’anno.

 

  • VENERDI 12: Con una scusa speciale, abbiamo invitato dj Renna a mettere i dischi da noi per due sere di seguito. Stasera ci trovate tutti dalle 21.45 a ballare la sua musica.

 

  • SABATO 13: I volontari di Servizio Civile finiscono questa settimana il loro anno di volontariato attivo. Noi siamo un po’ tristi che se ne vadano, e siamo ancora più tristi di vedere che i tagli del governo permettono a sempre meno ragazzi di fare questa bellissima esperienza. Però stasera ci dimentichiamo le brutture del mondo, e li festeggiamo con un super party, a partire dalle 21.30, con dj set. Tutti i volontari e gli ex volontari sono invitati.

 

 

ANTICIPAZIONI:

  • Sabato 20 novembre ospiteremo la prima cena Chez Guevara: quattro piatti (antipasto, primo, secondo e dolce) di Alta Cucina Popolare. I costi a piatto saranno i seguenti: antipasto e dolce 5€, primo e secondo a 6€. Menu completo a 20€, coperto, acqua e caffè inclusi. I posti sono superlimitati: prenotatevi fin da adesso al 3934888510, via facebook o all’indirizzovanessaniri@gmail.com.
  • Sta arrivando il bookcrossing: iniziate a mettere via i libri da scambiare!
  • Ve ne siete accorti che non abbiamo ancora inaugurato il circolo? Sabato 27 novembre. Save the date…

 

h1

Giovedì 21 ore 17 – Palazzo Tursi, Salone di Rappresentanza – Nuove città, Nuovi cittadini

ottobre 18, 2010
FRANCOFORTE, la prima città a consegnare il “Premio per l’Integrazione”, confronta con GENOVA le sue esperienze di immigrazione e integrazione

nel corso del convegno “NUOVE CITTÀ, NUOVI CITTADINI”

Giovedì 21 ottobre 2010, ore 17

Palazzo Tursi, Salone di Rappresentanza, Via Garibaldi 9

Pochi giorni fa è stato attribuito in Germania il “Premio per l’Integrazione”, e quale città poteva istituirlo se non Francoforte, la più internazionale tra le città tedesche? Oggi circa un quarto dei suoi abitanti ha cittadinanza straniera e circa il 40% dei suoi cittadini ha una storia d’immigrazione.

 

Nel 1989 l’amministrazione comunale della città ha così creato l’Ufficio per gli Affari Multiculturali (AMKA), un ente unico nel suo genere, che con i suoi servizi accompagna gli immigrati dal momento del loro arrivo in città, favorisce la loro integrazione e promuove la convivenza tra i diversi gruppi etnici della popolazione. L’AMKA assiste gli immigrati sul lavoro, nel quartiere di residenza e nelle scuole interagendo con le realtà pubbliche e private presenti sul territorio, dà vita a iniziative per l’integrazione professionale e linguistica, offre consulenza giuridica e mediazione in situazioni di conflitto con le autorità e con la polizia, interviene in casi di discriminazione, promuove progetti multiculturali e svolge azione di monitoraggio e di ricerca sui fenomeni migratori.

 

L’incontro “Nuove Città, nuovi Cittadini”, organizzato dal Goethe Institut Genua, dal Centro Studi Medì. Migrazioni nel Mediterraneo e dal Comune di Genova, si propone di presentare il “Modello Francoforte”, alla cui concezione si sono ispirate molte istituzioni in altre città in Germania e all’estero. L’esperienza di Francoforte sarà messa a confronto con quella di Genova, di Reggio Emilia e di Torino, città facenti parte della Rete delle Città Interculturali da poco nata in Italia.

 

All’incontro, coordinato da Roberta Canu, Direttore del Goethe Institut Genua, parteciperanno Helga Nagel, Direttore dell’Ufficio Affari Multiculturali di Francoforte, Maurizio Ambrosini, Direttore scientifico del Centro Studi Medì e docente dell’Università degli Studi di Milano, Andrea Ranieri, Assessore ai Saperi e all’Innovazione del Comune di Genova, Roberta Papi, Assessore alle Politiche Sociali e dell’Immigrazione del Comune di Genova, Franco Corradini, Assessore alla Coesione e Sicurezza Sociale del Comune di Reggio Emilia e Ilda Curti, Assessore alle Politiche dell’Integrazione del Comune di Torino.

 

Per informazioni:

Goethe-Institut Genua, Dott.ssa Roberta Canu, tel 010 574501

Centro Studi Medì, Dott. Andrea Torre, tel. 010 2514371


h1

Politiche del verde per far vivere la città

ottobre 14, 2010

15 ottobre Genova,

Convegno Politiche del verde per far vivere la città

Genova, Convegno Nazionale

Nutrire la terra. Politiche del verde per far vivere la città

Genova, Palazzo Tursi, Salone di Rappresentanza

venerdì 15 ottobre / ore 9.30-17

Alla presenza degli assessori al Verde dei Comuni d’Italia, in rete con Agenda 21, si discute sulle politiche del verde in città come strategia di sopravvivenza e resistenza.

Tra i temi, l’autoconsumo, il chilometro zero, la rete ecologica in città, il verde come strumento di contrasto alle isole di calore urbano e al carico inquinante, il senso di appartenenza delle comunità, il valore simbolico, storico e identitario dei luoghi.

Ne parleranno oltre ai docenti dell’Università di Genova, progettisti ed esperti di paesaggio di biodiversità urbana italiani e stranieri.

Infine il Comune di Genova presenta il progetto per Euroflora 2011 “I giardini della biodiversità”, invitando i diversi Comuni italiani a portare le proprie esperienze.

 

h1

Convegno su san Colombano ed il monachesimo celtico in Liguria

ottobre 8, 2010

Convegno su san Colombano ed il monachesimo celtico in Liguria

giovedi` 14 ottobre dalle 9.00 alle 18.30
Museo diocesano di Genova. Chiostro dei Canonici di san Lorenzo
via Tommaso Reggio 20r

[http://www.facebook.com/event.php?eid=159108397440646&ref=mf]

Programma:
[http://fermi.univr.it/rm/calendario/2010/Prog/prog-Monachesimo_celtico.pdf]

9.15: parole di saluto

10.00: Colombano e Bobbio / Gabriella Airaldi (Universita` di Genova)

10.30: Il pellegrinaggio penitenziale / Marina Montesano (Universita` di Genova)

11.00: Il monastero di Bobbio sulle vie del pellegrinaggio
altomedievale: fonti scritte e dati materiali / Eleonora Destefanis
(Universita` del Piemonte orientale)

11.30: coffee break

11.45: Insediamenti bobbiesi in Maritima e Tigullio altomedievale: un
punto di vista archeologico / Fabrizio Benente (Universita` di Genova)

12.15: Il “Rinascimento” di Bobbio all’epoca di Gerberto d’Aurillac /
Flavio G. Nuvolone (Universite’ de Fribourg, CH)

13.00: pausa pranzo**

14.30: Il mosaico pavimentale dell’abbazia di San Colombano a Bobbio /
Giuseppe Ligato (Universita` Cattolica)

15.00: I santi irlandesi in Toscana / Anna Benvenuti (Universita` di Firenze)

15.30: Dall’Irlanda all’Italia meridionale: gli itinerari di Patrizio
e Cataldo nelle fonti e nella storiografia / Anna Benvenuti
(Universita` di Firenze)

16.00: coffee break

16.45: Etnofilologia agiografica: la figura di Colombano nel folklore
italiano, francese e scoto-irlandese / Francesco Benozzo (Universita`
di Bologna)

17.15: Storia e scienze cognitive, prove tecniche di collaborazione:
aspetti del monachesimo celtico / Paolo Galloni: scrittore, saggista

17.45: conclusioni / Franco Cardini (Istituto italiano di scienze umane)

Durante il convegno vi sara` un momento musicale dal vivo con
Maddalena Scagnelli (voce, salterio), direttrice dei gruppo vocali e
strumentali “Enerbia” ed “Eudaimonia”, assieme ad Adriano Sangineto
(arpa gotica). Essi eseguono brani tratti dall’Antifonario di Bobbio
del XIV secolo oggi conservato alla Biblioteca nazionale di Torino. Il
concerto vedra` l’esecuzione di vari brani con l’utilizzo del salterio
con l’arpa gotica:
“Beata es Maria”
“Verbum caro factum est”
“Hodie fit regressus”

Convegno realizzato con i finanzamenti MIUR (Ministero
dell’istruzione, dell’universita` e della ricerca). PRIN 2007

** Un buffet sara` a disposizione di ospiti e conferenzieri

Informazioni:
Il culto di san Colombano (Santi e beati)
[http://www.santiebeati.it/dettaglio/30200]
san Colombano (Wikipedia) [http://it.wikipedia.org/wiki/Colombano_di_Bobbio]
portale europeo sul santo irlandese [http://www.sancolombano.eu]

Amici di san Colombano di Bobbio, Ufficio settimanale “La Trebbia”,
piazza del Duomo 4a, 29022 Bobbio (PC), 339.166.94.51,
latrebbia@emai.it

Informazioni:
Museo diocesano, tel. 010 2541250 (Biglietteria), tel. e fax 010
2532408 (Direzione), museodiocesano@diocesi.genova.it

Cooperativa Arti & mestieri, tel. 010 247183

(Universita` degli studi di Genova. DISAM)